Guide Instagram: la nuova funzione a disposizione delle aziende

Su Instagram, in questo momento, è apparsa una nuova funzione chiamata “Guide”. Vediamo cosa sono, come crearle e come possono essere sfruttate dalle aziende.

Su Instagram, in questo momento, è apparsa una nuova funzione chiamata “Guide”. Instagram, tra tutti i social, è quello che si è messo più in gioco introducendo negli anni molti nuovi strumenti. “Nuovi” si fa per dire in quanto molte delle novità sono stati dei chiari tentativi di clonazione degli strumenti già presenti su altre piattaforme social, tra i più evidenti: Stories e filtri da Snapchat, IG TV da YouTube e Reels da TikTok.

Con questa nuova funzione, Instagram, sembra voler rivoluzionare il suo focus iniziale. Accanto alle foto, ai video e agli hashtag, visivi e di semplice ricezione, vengono affiancate le guide, strutturate come un testo del blog, che prevedono una lettura e quindi un utilizzo più impegnativo.

 Vediamo come funzionano le guide Instagram e come sfruttarle per le aziende.

Cosa sono le guide di Instagram?

Si tratta di una nuova funzione del Social Network, le guide possono essere trovate dentro ciascun profilo che le ha attivate. Cosa sono? Si tratta di una sorta di magazine all’interno dello stesso profilo Instagram.

Dentro al mio profilo posso andare a creare delle guide legate a diversi settori dove, attraverso dei consigli, posso “guidare” i miei seguaci su 3 aspetti: luoghi da visitare, prodotti da acquistare, dettagli su un post pubblicato o elenco di post suggeriti.

Come creare una guida Instagram?

Una volta entrato all’interno del profilo personale, dovrai cliccare sul simbolo del + posto in alto a destra. Da lì si apre una finestra di scelta in cui ti viene chiesto cosa vuoi creare: post, storia, storia in evidenza, video di IGTV, Reel ed infine Guida. Selezionando l’ultima voce, Guida appunto, si apre un’altra finestra in cui ti viene chiesto che tipo di guida vuoi creare:

  • Luoghi: se vuoi fare una sorta di guida turistica in cui andrai a consigliare i luoghi che hai visitato, i luoghi della tua città, ecc;
  • Prodotti: uno strumento importante che ti consente di fare una specie di guida all’acquisto dei tuoi prodotti (inseriti adeguatamente nei cataloghi del business manager) oppure, se sei un influencer, puoi fare una guida dei prodotti delle aziende partner che vuoi consigliare. Puoi suggerire determinati prodotti, fare liste dei desideri (wish list) che possono anche essere inviate ai tuoi seguaci;
  • Post: puoi inserire informazioni aggiuntive e spiegazioni dettagliate su un post già pubblicato nel profilo, oppure fare un elenco di post da consigliare.

Puoi personalizzare la tua guida modificando l’immagine di copertina ed inserendo un titolo e una descrizione. Nel caso di guide di prodotti, queste saranno inserite anche nella sezione Shop di Instagram.

Google ha realizzato una guida Instagram per supportare le piccole imprese. Un elenco di 5 post contenenti dei consigli sulle modalità in cui poter agire.

Sephora, nel periodo natalizio, ha pubblicato una guida di prodotti. Una vera e propria lista dei desideri riguardante i suoi prodotti adatti per essere delle ottime idee regalo per le feste.

Il profilo della NBA ha realizzato una guida dove i follower possono acquistare le maglie City Edition realizzate in collaborazione con Nike.

Vendere sui social: Approfitta delle guide Instagram!

Si tratta di uno strumento nuovo ed è bene sfruttare le sue funzionalità fin da subito poiché da una parte la novità fa sempre “effetto wow” e dall’altra non tutti la sanno ancora utilizzare quindi è bene arrivare primi. Una volta creata la guida può essere condivisa all’interno delle storie e generare nuove fonti di traffico verso il sito.

Se si ha un e-commerce, la guida Instagram sicuramente è uno degli strumenti da usare nella presentazione dei prodotti. Tra le tipologie di guide che è possibile creare c’è la “vetrina prodotti” dove, all’interno di un unico spazio, è possibile catalogare i diversi prodotti al fine di definire particolarità e caratteristiche.

Possono essere fatte raccolte in base alla categoria di appartenenza, alla collezione, alla linea e ad eventi particolari (Black Friday, Christmas, San Valentino, Saldi, ecc).

Un altro utilizzo delle guide è dato dalla possibilità di presentare il prodotto specificandone la funzione e l’utilizzo. Più prodotti che assolvano allo stesso bisogno possono essere presentati insieme all’interno della stessa guida per una comparazione, ad esempio.

Le guide Instagram possono essere utilizzate, infine, per attività di Up-selling o Cross-selling.

Nell’Up-selling vengono comparati prodotti di qualità superiore rispetto uno specifico prodotto.

Ad esempio, posso sfruttare la popolarità di un prodotto che viene acquistato maggiormente (ma che mi genera un margine ridotto) per presentare un altro prodotto simile ma di maggior valore (e che mi dà più profitto).

Nel Cross-selling presento tutti i prodotti accessori o i prodotti abbinati ad un prodotto specifico. Ad esempio, se vendo borse di lusso, posso presentare attraverso le guide Instagram, le scarpe di lusso ad esse abbinate oppure la tracolla di ricambio (nel caso di prodotto complementare).  

Concludendo, Instagram e le sue guide, possono essere dei validi strumenti per la visibilità, e perché no per la vendita aziendale. Rimane il fatto che, per ottenere dei risultati, deve essere impostato correttamente sia il catalogo sia lo shop di Instagram e di Facebook e il tutto deve essere agganciato correttamente al sito web. Solo così i prodotti saranno aggiornati circa le modifiche e la disponibilità.

Vuoi ricevere gratuitamente le novità del nostro blog?

Iscriviti alla nostra newsletter gratuita

  • Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.