fbpx

Come evitare il fai da te e fare marketing sul serio?

Hai mai avuto quell'urgenza di fare qualcosa per far crescere la tua attività, senza un piano ben definito? Se sì, hai vissuto sulla tua pelle gli "atti casuali di marketing". Purtroppo, questo approccio improvvisato porta spesso a sprechi di tempo, denaro e risorse, senza risultati concreti.

Ci siamo imbattuti in un copione fin troppo comune: proprietari di piccole attività, liberi professionisti e startupper che si tuffano nel marketing con la convinzione di poterlo gestire autonomamente.

La loro avventura inizia con un brainstorming caotico, dove idee sconnesse vengono gettate sul tavolo come coriandoli a Carnevale.

Poi, come per magia, stabiliscono un budget a caso, senza la benché minima cognizione di causa su come verranno spesi quei soldi. Infine, il tocco finale: la scelta dell’attività di marketing da perseguire.

Seguendo l’istinto, le mode del momento o i consigli di amici e parenti, si opta per un annuncio su un quotidiano locale, un post sponsorizzato su Facebook, una nuova brochure per la fiera di turno, o magari un nuovo sito web che sembra uscito direttamente dagli anni ’90.

Il risultato? Un disastro annunciato. Investimenti sprecati, campagne inefficaci e una frustrazione che cresce come una bolla di sapone. Perché questo approccio fai da te fallisce miseramente? 

Le ragioni del suo insuccesso sono diverse e purtroppo spesso sottovalutate:

  • Mancanza di coerenza: Le azioni di marketing isolate, prive di un filo conduttore, non generano risultati duraturi. Serve una strategia complessiva che integri tutti i canali di comunicazione per creare un messaggio coerente e raggiungere il pubblico giusto.
  • Obiettivi nebulosi: Come fai a sapere se hai raggiunto il successo se non hai definito i tuoi obiettivi? Stabilire traguardi concreti e misurabili è fondamentale per valutare l’efficacia delle tue campagne.
  • Budget alla cieca: Investire a caso è come giocare alla roulette russa con i tuoi soldi. Un budget definito in base a una reale analisi delle tue esigenze e del mercato ti permette di ottimizzare le risorse e massimizzare il ritorno.
  • Pubblico fantasma: Chi vuoi raggiungere con le tue azioni di marketing? Se non conosci il tuo target, i tuoi messaggi vagheranno nell’etere come anime perse, senza trovare mai una destinazione precisa.
  • Comunicazione ballerina: Un messaggio confuso e disordinato non cattura l’attenzione e non genera interesse. Serve una comunicazione chiara, concisa e mirata che sappia parlare al cuore del tuo pubblico.

Basta sprechi e frustrazioni: il marketing strategico è la tua ancora di salvezza

Per abbandonare l’improvvisazione e trasformare il marketing in un alleato per la tua azienda, ecco cosa dovresti fare:

  • Definisci i tuoi obiettivi: Cosa vuoi ottenere con le tue azioni di marketing? Aumentare la brand awareness? Generare nuovi leads? Incrementare le vendite? Avere obiettivi chiari ti guiderà nella scelta delle strategie più adatte.
  • Stabilisci un piano d’azione: Una volta definiti gli obiettivi, metti nero su bianco le azioni da intraprendere, i canali da utilizzare, i tempi e le risorse necessarie. Un piano strategico è la tua bussola per navigare nel mare del marketing.
  • Conosci il tuo pubblico: A chi ti rivolgi? Chi sono i tuoi clienti ideali? Cosa li interessa? Capire il tuo pubblico ti aiuterà a creare contenuti pertinenti e a raggiungerli con messaggi efficaci.
  • Scegli i canali giusti: Non tutti i canali di marketing sono uguali. Seleziona quelli che ti permettono di raggiungere il tuo pubblico in modo efficace e con un buon ROI.
  • Misura i risultati: Tieni traccia dell’andamento delle tue campagne e analizza i dati per capire cosa funziona e cosa no. I dati sono la tua guida per ottimizzare le tue strategie e migliorare continuamente i tuoi risultati.

Pensate di poter fare a meno di un commercialista per gestire la vostra contabilità?
E allora perché credete di poter improvvisare nel marketing?

Investire in un marketing strategico e pianificato è un investimento nel futuro della tua azienda. Non è un gioco d’azzardo, ma un’attività seria che richiede competenze, esperienza e soprattutto una visione d’insieme.

Condividi con un amico

LinkedIn
WhatsApp
Facebook
Telegram
X

Altri articoli di brand-zine

Il potere della reinvenzione: K-Way e il segreto della sua longevità

K-Way nasce da un’idea originale: un impermeabile ripiegabile da indossare come un marsupio. Da quel momento, il marchio ha raggiunto uno status di culto, tanto da essere incluso nel dizionario. Partito da umili origini, K-Way ha attraversato diverse epoche, reinventandosi costantemente e dimostrando di essere resistente al passare del tempo.

Social Media Manager cosa fa

Cosa fa il Social Media Manager, la figura chiave per le aziende

Il Social Media Manager è una professione sempre più importante che contribuisce attivamente alla creazione e al successo delle strategie di Marketing Digitali. Di cosa si occupa il SMM e perché è fondamentale? Vediamolo insieme.

Webnovo, refocus your brand
Via Roma, 6 – Soriano nel Cimino (Viterbo)
P.IVA IT01741870560