fbpx

Algoritmo di Instagram: come sfruttarlo a tuo vantaggio

algoritmo di Instagram

In questo articolo ci concentriamo su tre aspetti: algoritmo di Instagram, amici e qualità dei contenuti. Capire l’algoritmo di Instagram è la sfida intrapresa da tutti coloro che vogliono fare business attraverso questo social network.

Un argomento caldo poiché, a quanto sembra, Instagram è destinato ad essere il “social del momento”. Prima di parlare di algoritmo per capire il funzionamento è bene comprendere l’obiettivo finale di Instagram.

L’obiettivo di Instagram e come si riflette sull’algoritmo

Instagram nasce per intrattenere le persone, far trascorrere loro del tempo all’interno dell’applicazione e soprattutto per farle ritornare nell’app. In particolare, il fine ultimo di questo social è quello di far trascorrere alle persone più tempo possibile all’interno dell’app.

Per quale motivo? Ve lo spieghiamo subito!

Instagram è un social gratuito, chiunque può scaricarlo e utilizzarlo, ma dall’altra parte Instagram è un’azienda che punta al guadagno. Più persone trascorrono del tempo in modo attivo all’interno dell’applicazione, più questa diventa attraente per gli investitori, ovvero più aziende saranno interessate ad investire all’interno del social per fare pubblicità.

Parlando in termini più concreti e tradizionali possiamo fare un paragone con un’affissione pubblicitaria nei cartelloni stradali. È comprensibile che un’azienda sarà più interessata a investire nelle vie maggiormente trafficate piuttosto che nelle zone meno movimentate.

Più tempo trascorri dentro all’applicazione più pubblicità puoi vedere e più aiuti Instagram a raggiungere il suo scopo. In questo scambio, se contribuisci a far raggiungere l’obiettivo ad Instagram, esso aiuterà il tuo profilo.

Per Instagram gli amici hanno un valore importante

Quali sono gli amici per Instagram?

L’algoritmo di Instagram identifica quelli che sono i profili che interagiscono di più con te, cioè quelli che hanno una relazione stretta e che si interessano sempre a quello che pubblichi.

Quando pubblichi un post, questo viene mostrato per prima a queste persone, dopodiché, sulla base di come loro interagiscono con il tuo contenuto, Instagram valuta “se è interessante o meno”, in caso affermativo il contenuto viene mostrato anche agli altri soggetti facenti parte della tua platea.

Per riassumere il concetto, se hai 1000 follower, il tuo post non apparirà subito a tutti ma prima viene mostrato ad una piccola cerchia ristretta di amici. Se passa questa fase di test (in genere dura 30-60 minuti), Instagram lo farà vedere ad una porzione maggiore, che non sarà però mai la totalità dei tuoi follower.

nuovo algoritmo instagram

Abbiamo detto che per “amici” vengono considerati coloro che hanno un’interazione con te, è importante per questo fare contenuti con costanza, ma non basta.

Se pubblichi quotidianamente dei post ma questi non hanno nessun’interazione, verranno “puniti” da Instagram, perché ritenuti poco interessanti e non coinvolgenti, e non li farà vedere agli altri. Questo vale sia per i post che per le stories.

Immagina che ogni profilo ha una sua “lista di importanza” astratta… Instagram decide quali sono i profili che interessano di più a quella persona e tende a fargli mostrare con più frequenza i loro contenuti.

Se non fai post, quindi non hai interazioni, man mano il tuo profilo arretra di importanza in questa ipotetica lista. Le parole chiave sono costanza e qualità dei contenuti creati e postati altrimenti perdi posizioni e diventi invisibile agli occhi dei tuoi follower, ti seguono ma quando pubblichi un contenuto non gli apparirà.

Quando una persona inizia a seguirti, Instagram studia fin da subito se questo è realmente interessato ai tuoi contenuti oppure no.

Nei primi giorni di amicizia gli verranno presentati alcuni dei tuoi post (anche vecchi) e il social valuta come quell’utente interagisce. Per questo, è importante avere contenuti sempre di qualità: più quella persona interagisce con i tuoi contenuti, più tu salirai di posto tra i profili importanti di quella persona.

ATTENZIONE! Algoritmi di post e stories sono diversi e separati.

La strategia del social è la stessa ma è separata rispetto a quella dei post, in particolare se una persona guarda tantissimo le tue stories ma non interagisce mai con i post, vedrà sempre in evidenza le tue storie ma non i tuoi post. Questo significa che devi mettere in atto una strategia sia per i post che per le storie ed avere costanza in entrambi.

Come sfruttare l’algoritmo di Instagram a tuo vantaggio? Intrattieni e fai tornare le persone su Instagram.

La qualità dei contenuti fa la differenza!

Quando crei un post assicurati che sia di qualità, che sia creativo e al suo interno ci sia sempre una call to action (una chiamata all’azione!). Fai fare qualcosa: commentare, mettere un like, condividerlo nelle stories, salvare il post. Queste sono alcune delle interazioni che l’algoritmo di instagram valuta per definire la qualità di un post e quindi per decidere se farlo vedere agli altri.

Rispondi sempre ai commenti, non con un like o emoji, ma dai modo di creare e stimolare una conversazione. Pensaci bene, quando rispondi ad un commento, l’altra persona deve rientrare nell’app per vedere la risposta…proprio quello che vuole Instagram, stai assecondando il suo interesse.

Nei tuoi post devi essere coerente. Nella creazione di una community è fondamentale perché attrai persone che sono come te e la pensano come te, affini ai tuoi valori, alla tua filosofia e al tuo brand. Questo significa che maggiore è l’affinità tra te e il tuo pubblico maggiori saranno le interazioni.

Per valutare la qualità delle stories concentrati sulla retention, che non è altro che la capacità di mantenere alta l’attenzione delle persone su quello che stai dicendo. Calcola quante sono le persone che iniziano a guardare le tue stories e quante terminano di guardarle. Se i due valori sono simili significa che quello che stai dicendo è molto interessante per loro. Importanti nelle stories sono le interazioni. Usa gli adesivi: sondaggi, risposte, quiz, domande, ecc sono tutte azioni valutate in maniera positiva da Instagram. Più azioni e interazioni avvengono nelle tue storie più Instagram gli darà visibilità.

Più le persone rimangono a vedere le tue storie più Instagram le riterrà interessanti e le mostrerà anche ad altri profili. Come aumentare la retation? Utilizza le storie come fossero un processo di vendita. Per prima cosa introduci l’argomento, successivamente crea l’interesse intorno all’argomento, esprimi una tua idea e infine inserisci sempre una call to action, ragiona su ciò che la persona deve fare (rispondere ad un sondaggio, fare uno swipe up, mandare un commento, comprare un prodotto).

qualità post instagram

Ma la qualità non è soggettiva?

Ma da cosa dipende la qualità di un post?

Una foto fatta bene? Un video super emozionante editato da un video maker? non per forza!

Ogni profilo ha un certo pubblico di riferimento, e, poiché la qualità è soggettiva, si deve ragionare sul miglior contenuto per quel pubblico specifico a cui ci rivolgiamo.

Un contenuto può essere definito di qualità se viene percepito come rilevante dal pubblico con il quale si sta dialogando. Per fare un esempio banale, pensa a quei profili Instagram dedicati ai meme (per fare alcuni esempi: commenti memorabili, tmlplanet); sicuramente i fotomontaggi sono poco rifiniti ed il linguaggio è estremamente semplice, allora, da cosa deriva il loro successo? il pubblico al quale si riferiscono ha bisogno di quel tipo di comunicazione, questa tipologia di post per questi profili sono contenuti di qualità.

Infine, con i tuoi post dai un valore, le persone apprezzano quando apprendono informazioni che prima non avevano. Il valore è una leva fondamentale per far scattare l’interazione. In genere, le persone interagiscono con un contenuto: quando li diverte, quando da un’informazione e quando gli dice qualcosa che prima ignoravano.

Il motivo è semplice: quando una persona scopre qualcosa di nuovo, può spendere l’informazione con i suoi amici dando via ad un circuito di passaparola.

Vuoi ricevere gratuitamente le novità del nostro blog?

Iscriviti alla nostra newsletter gratuita