fbpx

Growth driven design, il web design di nuova generazione

Gen 21, 2017 | Web design

Il web è un mondo in continua evoluzione, e chi vuol esservi presente, con il proprio sito aziendale, deve essere pronto a reggere il passo con i cambiamenti rapidi tipici di questo ambiente. Il Growth-Driven Design (GDD) soddisfa esattamente questa esigenza, modellando la struttura e i contenuti di un sito web con una notevole frequenza e con la massima flessibilità, per cogliere al volo i mutamenti delle abitudini del pubblico e dei meccanismi della rete e consentire all’azienda di trarre il massimo profitto dal proprio sito istituzionale, in termini di visite, immagine e vendite.

Scopriamo insieme quali sono le caratteristiche e i tratti distintivi di questo innovativo approccio alla creazione e alla gestione del sito web aziendale, confrontandone i pregi e i difetti con quelli dei metodi più tradizionali.

Tempi più brevi, costi più bassi, maggiore efficacia

Il primo grande vantaggio offerto dal sistema GDD è quello di prevedere costi e tempi molto ridotti per il lancio di un nuovo sito. Mentre la creazione di un sito aziendale strutturato secondo il metodo tradizionale esige, solitamente, almeno tre o quattro mesi di lavoro, comportando un consistente investimento iniziale (in media dai 15.000 EUR ai 100.000 EUR), un sito creato secondo il Growth-Driven Design è già pronto in sole 2-4 settimane, al costo di 2.000,00 – 4.000,00 EUR al mese.

Infatti, quest’ultimo approccio consente di minimizzare i rischi connessi allo spreco di tempo e di risorse economiche durante la fase di sviluppo, poiché non ha la pretesa di curare sotto ogni minimo aspetto la struttura del sito. Al contrario, uno dei tipici difetti dell’approccio tradizionale è quello di impiegare molto tempo nello studio di soluzioni grafiche, strutturali e contenutistiche del sito, che spesso, però, si rivelano sbagliate.

E’ proprio questo il fulcro della filosofia di questo modello di web design: lanciare un sito web sulla base di pochi, selezionati obiettivi iniziali, e prevedere il suo costante aggiornamento nel tempo, sulla base dei riscontri rilevati in termini di visite ed interazioni da parte del pubblico.

In questo modo, il sito cresce assecondando le preferenze manifestate dagli utenti, e si presta ad essere completato e perfezionato con ulteriori idee ed obiettivi in maniera graduale e miratamente efficace. Il risultato è un sito web dinamico, sempre più rispondente agli obiettivi aziendali e alle richieste del pubblico. In più, ogni azione di modifica del sito viene compiuta basandosi su dati reali e recenti: ciò minimizza il rischio di svolgere attività inutili e destinate a fallire, prevenendo in tal modo lo spreco di tempo prezioso e di ancor più preziose risorse finanziarie.

Il GDD favorisce la sinergia tra i vari settori aziendali

L’importanza riservata all’analisi della user experience consente, a chi si occupa della gestione del sito, di rilevare informazioni importanti non solo per gli aspetti che concernono strettamente la presenza dell’azienda sul web, ma anche l’attività di quest’ultima sul mercato vero e proprio. In virtù di tanto, i responsabili del settore web svolgono un’importante funzione informativa nei confronti del settore vendite dell’azienda, che può correggere ed orientare le proprie strategie in base ai comportamenti del pubblico.

growth driven design

I miglioramenti periodici: pianificazione e realizzazione

L’attività di pianificazione è fondamentale nel Growth-Driven Design.

Una riunione preliminare dei responsabili del web marketing potrà far emergere diversi aspetti di base da tenere presente nella realizzazione del sito, ma sarà importante scegliere, tra questi, solamente una minima parte (circa il 20% delle idee messe sul tavolo) da inserire sin da subito nelle struttura del sito.

Questo consentirà, da un lato, di lanciare il sito in tempi molto brevi, e dall’altro, dopo un primo breve periodo di verifica dei risultati, di apportare i primi correttivi sulla base di altre idee (da scegliere nel restante 80%) già elaborate.

In questo modo il sito crescerà secondo le preferenze manifestate dal pubblico, e potrà essere arricchito a poco a poco con quelle idee che si rivelino congeniali alla situazione attuale, senza fossilizzarsi necessariamente su tutti gli aspetti emersi durante la riunione precedente al lancio del sito.

In particolare, l’analisi periodica dei risultati del sito dovrà comportare un raffronto tra i risultati attesi e quelli effettivamente ottenuti, in special modo sul fronte dell’interazione degli utenti con i vari elementi presenti sulle pagine del sito.

Valutando il comportamento degli utenti sul sito, sarà possibile creare delle Buyer Personas sempre più rispondenti alle reali esigenze del target di riferimento, e di conseguenza si potrà modellare la struttura del sito su informazioni veritiere ed affidabili.

Per far ciò, considerando le risorse di tempo e di lavoro necessarie per apportare le opportune modifiche al sito, andranno stabiliti i vari settori d’intervento: dai contenuti grafici e testuali delle varie pagine, alle soluzioni più indicate per favorire una migliore user experience ed una più efficace azione delle varie call to action.

Affinando l’intera strategia di inbound marketing (che potrà comprendere anche la gestione dei profili social, del blog istituzionale, della newsletter e delle tecniche SEO), sarà possibile adottare, di volta in volta, una strategia di web marketing sempre più rispondente alle preferenze del pubblico e alle esigenze dell’azienda.

growth driven design

Tutti i vantaggi di una “progettazione guidata dalla crescita”

Una “progettazione guidata dalla crescita” (è questo il significato letterale dell’espressione “Growth-Driven Design”, in definitiva, presenta i seguenti vantaggi rispetto agli approcci tradizionali di realizzazione dei siti web aziendali:

  • Minore investimento iniziale e complessivo;
  • Tempi di realizzazione del sito più brevi;
  • Minimizzazione dei rischi: il sito raggiungerà il suo scopo, senza inutili sprechi di attività, di tempo e di denaro;
  • Miglioramenti della struttura del sito costanti, ravvicinati nel tempo e facili da realizzare;
  • Innovazioni del design efficaci e puntuali, perché basate sull’esperienza e sui dati più recenti.

Ecco perché questo approccio rappresenta, attualmente, il più efficace metodo di creazione e gestione di un sito web aziendale, ideale per assicurare un rapido incremento delle visite e delle vendite, garantendo al brand un sicuro successo presso il pubblico di riferimento.

growth driven design

Vuoi ricevere gratuitamente le novità del nostro blog?

Iscriviti alla nostra newsletter gratuita