Come si misurano le iniziative di marketing digitale nei mercati b2b?

Il marketing digitale è guidato dai dati misurabili che permettono di capire ciò che ha funzionato e ciò che non ha funzionato. Ecco come farlo al meglio
marketing digitale

La brutta notizia per la maggior parte dei professionisti di marketing in questa era digitale è che non possono più nascondersi dietro risultati soggettivi. Oggi gli ecosistemi di marketing e di sviluppo commerciale sono guidati dai dati e interamente misurabili. L’esperto di marketing digitale B2B che cerca di giustificare il suo prezzo dicendo che ti aiuta a “costruire un’immagine di marca più forte” sta solo sprecando i tuoi soldi.

Oggi i risultati di marketing digitale devono essere tangibili per essere credibili. In una sezione precedente di questa guida chiamata “Pianificazione dei risultati prima di scegliere le tattiche”, abbiamo esaminato come impostare valori specifici per ciascuno dei seguenti obiettivi:

  • Ricavi
  • Lead qualificati per la vendita
  • Totale nuovi contatti
  • Tasso di conversione da visitatore a lead
  • Traffico sito web

Quando ti metti nell’ottica di stabilire obiettivi tangibili prima di costruire il tuo piano di marketing, naturalmente definisci dei parametri in base ai quali puoi misurare i risultati. Hai raggiunto ognuno di questi obiettivi? E, cosa più importante, hai raggiunto il tuo obiettivo di fatturato?

STRUMENTI PER MISURARE I RISULTATI DI MARKETING DIGITALE 

Per fortuna oggi esistono una grande quantità di strumenti per misurare le attività di marketing (sia gratuiti che a pagamento) e che servono a diversi scopi. La seguente tabella indica alcuni dei nostri strumenti preferiti e ciò che ti aiutano a misurare.

A. GOOGLE ANALYTICS= Misura completa delle prestazioni del sito, Lo strumento di Analytics è gratis, disponibile e utilizzabile in modo completo. Misura la crescita del traffico, il modo in cui i visitatori ti trovano, la loro geografia, il contenuto del tuo sito web a cui accedono, il contenuto che genera lead e molto di più.

B. HUBSPOT= Misura completa delle prestazioni del sito, lead intelligence sui singoli visitatori del sito web. I costi: disponibile a partire da € 185 al mese, Misura l’intero funnel di marketing in entrata dalla scoperta alla generazione dei lead fino alla chiusura dei clienti, Raccoglie I dati sul comportamento dei singoli individui che entrano nel tuo funnel di vendita.

C. MOZ= Ottimizzazione motore di ricerca. Costi: $100+/mese. Identifica le opportunità di targeting per parole chiave, Controlla la classifica (ranking) delle tue prestazioni per queste parole chiave.

D. HOTJAR= Comportamento dei visitatori del sito web, conversione dei visitatori in lead (cliente potenziale). Costi: Gratis $99/mese. Mostra i clic sul documento e il comportamento di navigazione dei visitatori del sito attraverso mappe termiche visive e registrazioni video. Individua dove i visitatori del tuo sito escono prima di convertirsi in lead.

E. GOOGLE ADWORDS KEYWORD PLANNER=Volume ricerca Keyword (Parola chiave). Gratis, genera una grande lista di keyword, raccoglie dati reali sul volume di ricerca delle parole chiave relative a prodotti, servizi e soluzioni proposte ed ai problemi che i potenziali clienti cercano di risolvere. Determina volumi di ricerca mensili per località.

I DATI SONO INUTILI A MENO CHE NON SI USINO 

Gli strumenti che aiutano a raccogliere e interpretare i dati rendono facile dire “impressionante – questo ha funzionato” o “accidenti – questo non funziona”. Ma questo non basta. La raccolta e l’analisi dei dati devono essere alla fine usati per rendere responsabile il tuo uomo di marketing e consentire cambiamenti positivi. Se qualcosa non funziona, perché? Che cosa è andato storto? Possiamo correggere il nostro approccio tattico o dobbiamo rivedere la nostra strategia generale? Cosa fare con le cose che stanno funzionando? Cosa abbiamo fatto bene? Dove possiamo replicare quelle strategie e tattiche di successo?

Un piano di marketing efficace è sempre un flusso. Le persone di marketing più intelligenti implementano la loro strategia, raccolgono dati, interpretano i risultati e li rifiniscono in modo coerente. Gli strumenti di cui sopra sono progettati per aiutarti a fare proprio questo.

I nostri consigli sul marketing

Storie di sostenibilità

2022: 14 passi in avanti per la sostenibilità

Gli impegni di ecosostenibilità si rafforzano a livello globale. Le aziende stanno rinnovando le loro catene di approvvigionamento, reinventando prodotti e servizi per garantire che siano pronte per il futuro e responsabili delle loro prestazioni ambientali, sociali e di governance. Nuove normative governative e bancarie, stanno accelerando questa transizione.

Storie di sostenibilità

Vera pelle, un materiale più sostenibile di quanto si pensi

La vera pelle, un made in Italy conosciuto ed esportato in tutto il globo, è ancora sinonimo di opportunità per molte imprese. Oggi, a differenza di quel che si possa pensare, questo materiale è anche un grande rappresentante dell’ecosostenibilità e dell’economia circolare, due leve imprescindibili e delle opportunità comunicative per quelle imprese che hanno a cuore l’ambiente e non vedono l’ora di comunicarlo.

Vuoi ricevere gratuitamente le novità del nostro blog?

Iscriviti alla nostra newsletter gratuita

"*" indica i campi obbligatori

Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.