Cos’è l’User-Generated Content? E perché è così importante?

I consumatori diventano anche produttori di contenuti (user-generated content), cosa significa e perché è così importante per le aziende?

Quante volte dopo aver acquistato un nuovo capo d’abbigliamento ti sei scattato una foto per mostrarla al mondo dei social? Oppure, hai sicuramente visto un video su YouTube dove veniva fatto l’unboxing di un prodotto.

Che tu lo sappia o no, entrambi questi esempi sono contenuti generati dagli utenti, User-Generated Content o semplicemente UCG.

Sai già di cosa stiamo parlando? Se hai dei dubbi continua a leggere l’intero articolo e scoprirai:

– Cosa è l’User-Generated Content;

– Quali sono i benefici dell’UGC nelle tue campagne;

– Come i grandi e i piccoli brand sfruttano l’UGC.

Che cos’è il contenuto generato dagli utenti?

Il contenuto generato dagli utenti (noto anche come UGC o User-Generated Content) è un contenuto originale e specifico di un certo brand, creato appunto dagli utenti, e pubblicato sui social media o altri canali. I consumatori diventano anche produttori di contenuti, rendendo la promozione di prodotti e servizi più emozionante e autentica, proprio perché realizzata direttamente dai consumatori.

L’UGC si presenta in molte forme:

– Immagini

– Video

– Podcast

– Contenuti dei social media

– Testimonianze

– Recensioni dei prodotti

– Streaming in diretta

– Blog post

– Contenuti di YouTube

Da chi sono creati gli UGC?

Clienti

Pensa ai video unboxing condivisi su TikTok, o YouTube, ed ai post su Instagram. I clienti sono di solito la fonte principale per ottenere gli UGC. Alcune volte vengono concordati con l’azienda, altre volte viene deciso autonomamente dagli utenti di condividere contenuti su un certo marchio.

Fedeli, sostenitori o fan

Indipendentemente da quale nome viene dato, si tratta sempre di clienti fidelizzati, ovvero la parte di clienti più entusiasti dell’azienda. Sono leali e appassionati, inoltre questo segmento di pubblico può essere definito come maturo quindi in grado di generare contenuti UGC specifici.

Collaboratori

I contenuti generati direttamente da chi lavora nell’azienda mostrano il valore e la storia che sta dietro al vostro marchio. Per esempio, foto di dipendenti che imballano, o preparano gli ordini, oppure un video del team che parla del perché ama lavorare in quell’azienda.

I contenuti “dietro le quinte”, grazie alla loro autenticità, aiutano a stabilire l’identità del marchio.

Perché gli user-generated content sono importanti?

Gli UGC sono importanti perché si collocano in tutte le fasi del percorso d’acquisto di un cliente, o potenziale cliente, e lo influenzano, lo coinvolgono, lo convincono e lo spingono all’acquisto.

Il contenuto incentrato sul cliente può essere usato sui social media e su altri canali come: e-mail, landing page, pagine di checkout, ecc.

Al giorno d’oggi, i brand per ottenere visibilità online fanno molta fatica, la concorrenza è feroce e gli acquirenti sono più selettivi, specialmente la notoriamente volubile Generazione Z.

Autenticità e Qualità sono elementi importanti per un contenuto di successo. E non c’è altro tipo di contenuto più autentico di quello generato dai clienti. Le persone si fidano delle altre persone, quindi è essenziale pensare all’UGC come ad un moderno passaparola.

user generated content tips interne2

Aiuta a stabilire la fedeltà al marchio

L’user-generated content è inoltre il presupposto di inizio di un rapporto “umano” tra brand e consumatori che aiuta a costruire e far crescere una comunità coinvolta.

La condivisione dei contenuti del pubblico funziona anche per sviluppare e approfondire le relazioni tra pubblico e business, promuovendo una maggiore fedeltà al marchio.

Approccio omnicanale

L’UGC può essere utilizzato anche in altre campagne di marketing, fuori dai social, rendendo la strategia un approccio omnicanale.

Ad esempio, si possono aggiungere immagini UGC in un’e-mail di abbandono del carrello per aiutare il potenziale acquirente a effettuare un acquisto o aggiungere contenuti generati dagli utenti alle pagine di destinazione chiave per aumentare i tassi di conversione.

Un’idea è quella di realizzare una landing page solo per i contenuti UGC, mostrando degli esempi reali di clienti che si mostrano con il brand. In questo modo i potenziali acquirenti vedono gli altri consumatori approvare il marchio e si rendono realmente conto come i prodotti appaiono sulle persone reali e comuni invece di valutare il prodotto con modelli eccessivamente stilizzati.

Come i grandi e i piccoli brand sfruttano l’user-generated content?

GoPro

La società di apparecchiature video GoPro utilizza UGC per sostenere il suo canale YouTube, i video sono tutti originariamente girati dai clienti.

I contenuti hanno un costo di produzione nullo per GoPro, non male!

Hilton Grand Vacations

L’azienda statunitense Hilton Grand Vacations, che sviluppa, gestisce, commercializza e gestisce un sistema di resort in multiproprietà per vacanze di lusso, hanno inserito all’interno della propria homepage la sezione “Condividi i tuoi momenti di vacanza con #myHGV” in cui vengono mostrate le foto scattate dagli utenti, per aumentare la fiducia verso il brand e incentivare la prenotazione della vacanza

Hilton Grand Vacations esempio user generated content
Fonte: https://www.hiltongrandvacations.com/

Costa Crociere

Il nuovo spot Costa Crociere 2022 ha come protagonista è un vero ospite, il piccolo Leo, che si mostra “disperato” nell’abbandonare la nave dopo giorni pieni di divertimento.

Il contenuto è totalmente reale, un filmato realizzato con uno smartphone appartenente ai genitori del bambino e pubblicato sui loro profili social, un vero e proprio UGC.

Conclusioni

Grazie all’User-Generated Content l’azienda ottiene dei contenuti gratuitamente e spontaneamente dagli utenti. Questi contenuti rientrano nella categoria shared content, ovvero contenuti creati da qualcun’altro e ricondivisi sui canali digitali dell’azienda.

Ma attenzione, l’UGC potrebbe essere un’arma a doppio taglio!

Tutto ciò che viene scritto e pubblicato sul web dai clienti contribuisce a creare l’identità digitale di un’azienda.

user generated content tips interne1

Spesso gli imprenditori ritengono un’azione di poco conto quella di leggere e analizzare i dati e i feedback, ma è un confronto fondamentale per capire se ci sono discrepanze tra come si pensa di apparire e quello che effettivamente è il pensiero della collettività.

Come già detto, l’opinione espressa dai consumatori, o meglio dai prosumer, conta molto di più di qualsiasi altra informazione poiché detiene una qualità non attribuibile, nella stessa misura, a nessun’altro contenuto: l’autenticità.

Vuoi mettere ordine al tuo marketing digitale?

Gli ultimi articoli
Brand Identity

Branding B2B: perché ne hai più bisogno che mai

Perché continuiamo a pensare ai marchi B2B e B2C come a due entità diverse? È vero, hanno un pubblico diverso, ma tutti i tipi di pubblico hanno una cosa in comune: sono tutte persone.
E le persone, come sappiamo dal mondo delle neuroscienze, pensano ed elaborano le informazioni allo stesso modo.

Vuoi ricevere gratuitamente le novità del nostro blog?

Iscriviti alla nostra newsletter gratuita

"*" indica i campi obbligatori

Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.