Creare un sito web o investire in web marketing?

Investire in web marketing non significa creare un sito web, ma vuol dire aumentare la propria visibilità e l'opportunità di aumentare i profitti.
web marketing

Immagina di essere un imprenditore con un desiderio ardente: rinnovare il tuo sito web. Al di là della richiesta, che spesso diventa anche, “essere primo su Google“, c’è una domanda più profonda che pulsava nel tuo cuore: “ho bisogno di maggiore visibilità per poter generare più profitti“.

Adesso… hai presente quei termini tanto usati nel mondo internet e del web marketing come SEO, SEM, ranking, posizionamento, scelta delle keywords, sito mobile, link building e bla bla bla … Ma cosa sono veramente?

Nella maggior parte dei casi parliamo di un sito web e delle azioni volte a ottenere maggiore visibilità. Spesso il mantra ricorrente è Google e quindi ci sentiamo dire “è quello che dice Google” … oppure “è importante essere primi nei risultati di Google“.

Questo può essere parzialmente vero. Sicuramente un buon posizionamento su Google può portare dei vantaggi, ma per quanto tempo? In che termini?

Avviare un progetto di web marketing significa investire: puntare ad acquisire nel tempo un “indice di gradimento” o “ranking” della propria immagine che vá ben oltre il semplice posizionamento su Google.

Possiamo quindi usare solo il termine posizionamento? Escludendo volontariamente “su Google”?

Cosa è il web marketing

Andiamo al succo: un’attività di web marketing è un percorso per arrivare a nuove opportunità di vendita oppure a migliorare i tuoi profitti.

E’ proprio questo che vuoi quando chiedi “vorrei un preventivo per un sito web” oppure “quanto mi costa essere primo su Google?” … il web marketing è la somma (mix) di una serie di attività e azioni usate come amplificatore per aumentare la visibilità della tua azienda, la fiducia nei tuoi confronti, la tua serietà e affidabilità.

Tutto finalizzato comunque ad “aumentare i tuoi profitti” … Niente di diverso da quello che si è sempre fatto: cambiano i media e i mezzi usati (forse!?)

A cosa serve essere primi su Google se non hai un sito web che esponga in modo chiaro le informazioni utili per il tuo cliente? A cosa serve avere un sito web “che piace a te” se poi non sei visibile? A cosa serve essere su Facebook con tanti piacioni e poi non interagisci con loro o semplicemente non li ascolti?

Queste sono azioni “solitarie” che non portano da nessuna parte se non hanno una finalità unica e, soprattutto, se non sono coordinate da chi fa questo mestiere (leggere esperto di web marketing) e si porta in dote un bel po’ di esperienza.

Il Cuore del Web Marketing

La nuova SEO non è materia solo per “smanettoni del computer” oppure “del momento”. Negli anni è cresciuta la complessità di internet; ha originato professionalità specifiche per ogni area che si uniscono in team a quelle “classiche” della comunicazione.

consulente web marketing

Vogliamo parlare dei social network? Delle immagini usate come “memoria” o “associazione” del tuo branding? Della comunicazione visuale tradizionale? Di un sito graficamente usabile? Di testi comprensibili? Di analisi statistica? (a mio avviso la parte più bella del web) … Oppure ancora di reputazione, relazioni, mappe, geo-localizzazione, email marketing (quello vero però … e non acquistare 100.000 indirizzi a 100.00 euro e spedire a tutti lo stesso, inutile e sgradito messaggio).

Ecco … Dietro ad ognuna di queste voci si nasconde una professionalità (non un pischello bravo con il PC), che quotidianamente studia, analizza, prova, vince e perde … sì, hai letto bene … PERDE … Perché, come disse il premio nobel Niels Henrik David Bohr, “un vero esperto è colui che ha fatto la maggior parte degli errori che si potevano commettere nel suo campo“.

Tutte queste azioni avranno un impatto che sarà possibile misurare dopo anni di lavoro. Non si smette mai di fare web marketing, che poi potremmo chiamarlo con il suo nome: marketing.

Pensi ancora di “aprire un sito web”, spendere 500,00 euro e accontentarti per ora del tuo “biglietto da visita digitale”? Puoi prendere in giro la web agency o il freelance di turno, ma prova ad essere onesto con te stesso: non è questo che vuoi!

Vuoi più visibilità e di conseguenza più opportunità!

Il Potere delle Interazioni Personali

Manca infine l’ultimo pezzo del puzzle. TU! …. La tua collaborazione diretta, ma soprattutto l’interesse INDIRETTO. Spesso è ritenuto scontato, ma non è sempre così … anzi … Il tuo interesse INDIRETTO non porta benefici nell’immediato, ma se lo ignori equivale ad un suicidio. Se lo sfrutti in ogni occasione potrebbe addirittura migliorare il tuo posizionamento su Google (esatto … Quello che abbiamo “scartato” all’inizio del discorso).

Un esempio? Immagina che io vada come spettatore ad una puntata di “Tú sí que vales” e che, per pura casualità riesca a scambiare due battute con Rudy Zerbi riuscendo a farlo ridere. Lui, Twittatore incallito, scriverà un tweet del tipo “Mitico Pierpaolo Villano non riesco a smettere di ridere” … Cosa succederà subito dopo? Spedirà un bel po’ di persone a cercare su Google “Pierpaolo Villano”, scopriranno il collegamento con Webnovo e forse sveglierà in loro un bisogno latente. Non cercavano nulla circa il web marketing ma una piccola parte di loro sono consapevoli che un giorno avranno bisogno di una consulenza e lo ricorderanno perché legato ad un evento piacevole.

…. e a Google? A mio avviso, piace anche considerare i cosiddetti accessi diretti o ancora meglio le “branded keywords” : + ricerche sul nome del brand, + notorietà per Google, + ranking sul posizionamento

… e se cambiamo Rudy Zerbi con 4/5 persone che incontri a settimana? e “Pierpaolo Villano” con il tuo brand o con il tuo prodotto o perché no con il tuo nome? Non credi di aver influenzato indirettamente il tuo posizionamento su Google?

In conclusione

Morale della favola … Se chiami me, Webnovo o una qualsiasi agenzia web o un consulente web marketing non chiedere il prodotto che vuoi (o che pensi ti serva) … raccontagli la storia della tua azienda e dove vuoi arrivare. Insieme si possono fare grandi cose … con 500,00 euro molte di meno … ma questo lo avevi già capito vero? 😉

I nostri consigli sul marketing

Strategia di marketing

Come evitare il fai da te e fare marketing sul serio?

Come imprenditore, hai mai sentito l’impulso di “fare qualcosa” per promuovere la tua attività, senza una strategia o un piano chiaro? Se sì, allora hai sperimentato gli “atti casuali di marketing”. Purtroppo, questo approccio disorganizzato spesso porta a sprechi di tempo, denaro e risorse, senza risultati tangibili.

Storie di sostenibilità

2022: 14 passi in avanti per la sostenibilità

Gli impegni di ecosostenibilità si rafforzano a livello globale. Le aziende stanno rinnovando le loro catene di approvvigionamento, reinventando prodotti e servizi per garantire che siano pronte per il futuro e responsabili delle loro prestazioni ambientali, sociali e di governance. Nuove normative governative e bancarie, stanno accelerando questa transizione.

Vuoi ricevere gratuitamente le novità del nostro blog?

Iscriviti alla nostra newsletter gratuita

"*" indica i campi obbligatori

Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.